E-commerce: perché se hai un negozio non puoi rinunciare al commercio elettronico

By Guglielmo Arrigoni | Siti Web

Hai il tuo negozietto o la tua azienda, vendi abbastanza, ma la tua attività non ha ancora fatto il “botto” che ti aspettavi quando hai aperto. E ormai è passato qualche annetto. E tu non ne capisci il motivo.

Ti riconosci in questo ritratto? Cosa puoi fare per dare un nuovo impulso alle vendite?

Hai mai sentito parlare di e-commerce?

Il commercio elettronico, ovvero le vendite di prodotti tramite il sito internet, ormai, all’alba del 2017, è qualcosa che un commerciante non può più ignorare.

I siti web provvisti di e-commerce offrono una grande opportunità alle aziende di presentare i propri prodotti al di là del negozio fisico e quindi di vendere direttamente, senza ulteriori passaggi, al cliente finale senza limiti di tempo.

È come avere non uno, ma infiniti negozi in tutto il mondo aperti 24 ore su 24. Anzi, è come avere una vetrina enorme, con tutti i tuoi prodotti, in tutte le case, disponibile 24 ore su 24.

Eh sì, perché con l’e-commerce i tuoi clienti possono visionare la tua offerta e acquistare ciò che vogliono direttamente dal divano di casa tramite un semplice smartphone. Cliccare “buy now” o “acquista” ormai fa parte del nostro mondo quotidiano e ciò sta modificando il nostro modo di fare compere.

Ed è proprio questa la carta vincente rispetto a chi non è presente sul web.

Ormai la navigazione da dispositivi mobili sta superando quella da pc: negli Stati Uniti il commercio tramite questi dispositivi riveste una percentuale tra il 15 e il 17% dell’intera quota del retail commerce ed è stato stimato che potrà toccare un valore complessivo di 120 miliardi di dollari entro l’intero 2017.

Ormai è una dato di fatto che in Ticino, così come in Italia, la maggior parte degli utenti naviga preferibilmente tramite apparecchi mobili. E cresce di giorno in giorno il numero di persone che fanno acquisti online. Alcuni sporadicamente, altri con regolarità.

acquisti-online-digitalstrategies-academy

ECCO IL CORSO CHE FA PER TE

Pratico e di Valore

eCommerce, come portare vendite ma soprattutto margine

Lo sai qual è il momento in cui la maggior parte della gente compra via internet? Alla sera, quando ci si rilassa seduti sul divano, magari davanti alla tv.

Ti riconosci in questo ritratto?

Ecco i 5 motivi per cui, al giorno d’oggi e nell’economia globale in cui viviamo, è necessario e imprescindibile per un imprenditore aprire un canale di vendita online.

 

  1. Permette di ampliare il tuo mercato potenziale: con uno store online hai la possibilità di accedere a canali che diversamente non potresti assolutamente sfiorare, slegandoti anche da un preciso e ristretto contesto geografico
  2. Ti garantisce una crescita senza vincoli: non avrai, ad esempio, problemi di spazio. Se nel tuo negozio fisico vuoi allargare la gamma dei prodotti in vendita, puoi solamente comprare altra merce. Ma magari non hai lo spazio in cui esporla e non hai neanche i mezzi per ampliare il negozio. Questi problemi non ci sono nell’e-commerce. Puoi semplicemente caricarli sul sito, inserendo anche nuove categorie.
  3. Elimina le barriere tra azienda e cliente: come avviene per tutto quello che passa per la rete, anche l’e-commerce ti permette di avere un rapporto diretto con il tuo cliente. Puoi entrare subito in contatto con lui, senza filtri, creando un rapporto personale e di fiducia che incentiva gli acquisti.
  4. Ti consente di tracciare il ROI (ritorno sull’investimento): le pubblicità tradizionali (volantinaggio, cartelloni pubblicitari, spot su giornali o radio) non danno risultati misurabili. Tu non hai, cioè , la possibilità di sapere con esattezza se i tuoi affari sono aumentati grazie agli investimenti che hai fatto su un canale pubblicitario piuttosto che su un altro. E così non puoi calibrare i tuoi investimenti futuri, tagliando i rami che non danno frutto e potenziando quelli, invece, più redditizi.
    Per l’e-commerce, così come per tutto quello che avviene online, c’è questa possibilità: grazie a particolari strumenti di analytics, infatti, puoi tracciare quanto ti sta rendendo di più, ottimizzando i tuoi investimenti e non sprecando i tuoi soldi.
  5. Hai la possibilità di usare più canali di vendita contemporaneamente: ovviamente non devi limitarti solamente al tuo sito, ma devi cercare di usare altri marketplace in altri Paesi, sfruttando tutti gli evidenti vantaggi connessi.

 

Se ancora non sei convinto dell’importanza di avere un canale di vendita online, ti dico semplicemente due parole: “Black Friday”.

Il Black Friday o “venerdì nero” cade nel giorno successivo al Thanksgiving Day, ovvero il giorno del Ringraziamento.

È il quarto venerdì di novembre, giorno in cui negli Stati Uniti (ma ormai l’usanza si è diffusa anche alle nostre latitudini) i negozianti propongono sconti speciali allo scopo di favorire lo shopping e dare il via alle spese natalizie.

E in un periodo, come quello di natale, in cui non si ha il tempo di andare fisicamente a fare shopping o non si ha voglia di sorbirsi lunghe code in cassa e la ressa nei centri commerciali, ecco che l’acquisto online sembra essere l’opzione migliore.

Si tratta di un fenomeno che vale miliardi.

Per rendere l’idea

  • 67,6 miliardi di dollari è il totale speso nel Black Friday 2015 negli Usa
  • 136 milioni sono stati gli americani che hanno acquistato durante il weekend del Black Friday 2015
  • 403 dollari è la spesa media per ciascun americano nei quattro giorni del Black Friday 2015

“Ho attivato il mio e-commerce: e ora cosa faccio?”

Hai quindi compreso quanto sia importante per un’azienda avere un proprio canale di vendita online.

Ma adesso che hai finalmente attivato il tuo sito e-commerce non sai come farlo crescere. Vedi i tuoi concorrenti che proliferano grazie a questo mezzo, mentre a te sembra di avere solamente l’ennesima scocciatura da seguire senza, però, vederne un ritorno poi così eclatante come te l’avevano dipinto.

Devi sapere che avere il bottone “Acquista ora” sul tuo sito non basta: non puoi lasciare l’opzione e-commerce a se stessa. Devi curarla nei minimi dettagli.

Questo significa aggiornare i contenuti costantemente, rendere semplice e intuitivo il processo di acquisto per gli utenti, ma soprattutto far conoscere e portare traffico al tuoi sito di vendita online.

E per questo non puoi prescindere da una campagna di marketing digitale.

Se vuoi sapere come approcciare il commercio elettronico, comprendendone appieno le potenzialità e i canali pubblicitari da utilizzare iscriviti subito al corso “Ecommerce: come portare vendite, ma soprattutto margine”.

Sono in gioco la vita e la crescita della tua azienda: non perdere tempo, allora, e scopri quali competenze sono necessarie e quali errori devi assolutamente evitare.

Follow

About the Author

Autore, Consulente e Docente in Web Marketing. Aiuta imprenditori, manager e professionisti ad acquisire clienti grazie a strategie di Web e Digital Marketing.Direttore della DigitalStrategies Academy, l'unica Academy specializzata in Digital Marketing nel territorio della Svizzera italiana, che vuole sensibilizzare le aziende, i professionisti e gli studenti sulle tematiche che saranno il futuro del mondo imprenditoriale e lavorativo.